La Torino del calcio:

i luoghi da visitare tra Toro e Juventus

Una delle tante anime di Torino è calcistica. Qui infatti risiedono due delle squadre più amate di tutta Italia: il Toro e la Juventus. Se anche tu sei tifoso, ma soprattutto curioso, oggi vogliamo raccontarti quali sono i luoghi della città che hanno fatto la storia di queste due squadre.

 

Stadio Filadelfia

Partiamo subito parlando dello stadio del Toro. Il Filadelfia è il tempio leggendario dei granata. Chiamato anche “il Fila” dai tifosi del Torino, o “Fossa dei Leoni”. Durante la Seconda Guerra Mondiale, i bombardamenti avevano distrutto una parte della gradinata e per diversi anni il Toro fu costretto a giocare allo Stadio Mussolini, diventato poi Comunale. Fu così fino ai Mondiali del ’90. La prima partita, disputata nel giorno dell’inaugurazione, nel 1926 vide scontrarsi il Torino F.C. e la Fortitudo Roma, con il risultato di 4-0 per il Torino. Informazione, questa, che potrai rivenderti quando parlerai con gli amici…anche se non sei un grande esperto di calcio, farà sempre il suo effetto!

La Basilica di Superga

O “la Fatal Superga”, è la basilica che sorge sulle colline che dominano Torino. Qui l’areo che trasportava la squadra del Grande Torino si schiantò il 4 Maggio 1949. L’aereo stava riportando a casa la squadra da Lisbona, dove aveva giocato una partita amichevole contro il Benfica. Nell’incidente perse la vita l’intero Toro, vincitore di cinque scudetti consecutivi dalla stagione 1942-1943 alla stagione 1948-1949. La squadra granata costituiva la quasi totalità della Nazionale italiana di quegli anni.

Di recente qui è stato aperto il Museo del Grande Torino, meta incessante di pellegrinaggi. Dislocato in tre grandi stanze della basilica, al suo interno potrai ammirare tanti cimeli, come maglie, borse, scarpette, le cartoline spedite da Lisbona prima della tragedia, i giornali dell’epoca, l’intero spogliatoio del glorioso Filadelfia, le coppe vinte dalla squadra e alcuni parti dell’aereo sul quale trovarono la morte gli sfortunati giocatori.

 

Toro del Caffè Torino

La storia del Toro si intreccia con tanti luoghi della città e non è un caso che proprio di fronte al Caffè Torino di Piazza San Carlo, ci sia un toro rampante in ottone, inciso sulla pavimentazione del portico. Si dice che questa effige sia un vero e proprio porta fortuna. La leggenda vuole che calpestare i testicoli dell’immagine taurina porti bene. Così, se stai cercando un po’ di fortuna, facci un giro…tentar non nuoce!
Piazza San Carlo però è anche il luogo di ritrovo per i tifosi della Juve, che qui si incontrano per festeggiare i successi sportivi della propria squadra.

Piazza Castello

Altro luogo emblematico per Torino e la squadra del Toro è Piazza Castello. Qui si svolsero i funerali del Grande Torino, subito dopo lo schianto dell’aereo granata a Superga. Ai funerali parteciparono centinaia di migliaia di persone che affollarono le strade e le piazze dove passò il corteo funebre. Il Torino fu proclamato vincitore del campionato, mentre le squadre avversarie decisero di utilizzare le loro formazioni giovanili nelle ultime quattro partite.

 

Sede del Torino

Che ha sede in via Alfieri numero 6. Però bisogna dirlo, più che per la sede storica del Torino questo palazzo è diventato famoso per essere stato oggetto di un restauro epocale, tanto che oggi è chiamato il “Palazzo più bello del Mondo”.

 

Ma non c’è solo il Toro, in città. Anche quello verso la Juventus è un sentimento forte, anche se forse più da parte del resto d’Italia, che dei torinesi. Se sei tra i tifosi e stai pensando di venire a Torino a vedere una partita della Juve, approfitta della nostra super offerta!
Ecco quali sono i luoghi più significativi per i bianconeri.

 

Allianz Stadium

Stiamo parlando dello stadio della Juve, ovviamente. La struttura è di proprietà della società calcistica Juventus Football Club, ed è sede degli incontri della squadra fin dalla stagione 2011-2012. Vedere una partita qui è un’esperienza da fare, almeno una volta nella vita. Si ha come l’impressione di essere dentro un grande cuore pulsante, fatto di cori e di atmosfere. Piacerà ai tifosi ma non solo!

 

J Museum

Altra tappa irrinunciabile è il J Museum, che custodisce il mito e la storia dei bianconeri. Potrai ammirare, coppe, magliette e tanti cimeli inediti. Si trova nello stesso complesso dello stadio, quindi non perdere l’occasione di rivivere la storia della Juve, con i ricordi dei momenti più importanti.

 

La Bottega del Tifoso

Si tratta di un ristobar, nella zona più a nord di Torino, completamente arredato coi colori della Juventus. Ma non è solo una questione di atmosfera. Anche la cucina è ottima e a buon prezzo. Non mancano poi nemmeno i maxi schermi per vedere le partite, ovviamente. Se viaggi con i bambini, o se vuoi completamente immergerti nella magia della tua squadra del cuore, non dimenticare di fare una tappa qui!

 

Ristorante da Angelino

Angelino è uno dei più grandi tifosi della Juve che possiate incontrare. Nel suo ristorante ci sono passati tutti, come si può intuire dalle foto sulle pareti. Da Del Piero a Trezeguet, da Moggi a Giraudo. La cucina è rigorosamente piemontese e l’atmosfera un po’ retrò, ma Angelino, con le sue crespelle o i secondi tipici, i bolliti e le rane, ti conquisterà, ne siamo certi.

 

Liceo Classico Massimo D’Azeglio

Il liceo è fortemente legato alla storia della Juventus, perché qui, nel 1897 un gruppo di studenti del Ginnasio ebbe la visionaria idea di fondare la squadra bianconera. I ragazzi scelsero come divisa ufficiale la casacca rosa che indossavano durante le ore di educazione fisica, insieme alla cravatta nera.
L’edificio ottocentesco, per quanto oggetto di necessari e continui interventi di ristrutturazione, conserva ancora tutto il fascino del passato. Durante un soggiorno in città, non puoi perdertelo!

 

E tu, conosci altri luoghi legati alla storia del Toro e della Juve?

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *