Corso Vittorio Emanuele: tra tradizione, sapore, cultura e modernità

Tutto quello che potrai fare in uno dei più celebri corsi di Torino, vicino ai nostri appartamenti

I nostri appartamenti si trovano proprio a pochi passi da Corso Vittorio Emanuele, una delle arterie più importanti di Torino. Un viale rettilineo, in perfetto stile sabaudo, che fino ai primi anni dell’Ottocento si chiamava “corso del Re” e arrivava solo fino a Porta Nuova. Oggi invece è uno dei viali più lunghi di Torino, passando dall’essere una strada alberata, ma trafficata, fino a diventare una elegante passeggiata del centro.

Noi abbiamo individuato i luoghi imperdibili lungo questo celebre viale. Eccoli.

Libreria il Melograno

Si tratta di una bellissima libreria di quartiere, che resiste da 60 anni. Piccola ma fornita, entrando si ha l’impressione di varcare la soglia di una libreria e non di un supermercato, come sempre più spesso accade con le moderne librerie. I titolari sono gentilissimi e potranno trovare tutto quello che ti serve. Inoltre troverai tantissimi libri per bambini!

Selfie davanti al monumento di Vittorio Emanuele II

In uno slargo si trova il monumento dedicato a Vittorio Emanuele II. Trentanove metri di bronzo e granito, che nel 1899 venne inaugurato con una grande festa. Sul basamento ci sono anche quattro sculture, una per lato, rappresentanti l’unità, la fratellanza, il lavoro e la libertà. Un selfie con il monumento alle spalle è doveroso, se ci si trova da queste parti!

Pranzo tradizionale alla Trattoria Alpina

Se ti dovesse venire fame, ti suggeriamo questa trattoria. Si tratta di un ristorante piccolino, ma con prezzi abbordabili e piatti semplici. Noi ti consigliamo di provare le polpette al sugo, morbide, con contorno di verdure e il risotto ai carciofi.

Ammirare la facciata del Cinema Corso

Il cinema Corso era una sala cinematografica storica della città, costruito nel 1925 per anni è stato considerato un capolavoro dell’Art déco piemontese.

Il palazzo si affacciava su corso Vittorio Emanuele II, ma l’ingresso del cinema era su via Carlo Alberto. Questo cinema andò a fuoco a causa di un incendio il 10 marzo del 1980. La sera dell’incendio veniva proiettato il film Amityville Horror, pellicola del 1979 conosciuta in Italia con il titolo “L’incendio della casa maledetta”. Curioso no? Lo diciamo sempre che Torino è una città misteriosa e magica. Dopo l’incendio e la successiva ristrutturazione, divenne la sede di una banca, ma ancora oggi potrai ammirarne la facciata.

Passeggiata nel Parco del Valentino

Al termine del Corso Vittorio Emanuele, potrai trovare il Parco del Valentino. Questo polmone verde cittadino è stato realizzato tra il 1630 e il 1660, come giardino reale della residenza del Castello del Valentino di Casa Savoia. Nel 1961 fu teatro delle manifestazioni per il Centenario dell’Unità d’Italia e in quell’occasione fu ridisegnata e realizzata una valletta fiorita percorsa da ruscelli, alcune aiuole e il Giardino Roccioso. Il Roseto, invece risale agli anni Sessanta.

Aperitivo al bar Biff-

Sotto ai tipici portici torinesi troverete negozi, caffè e bar. Immancabile l’aperitivo al bar Biffi. Come si fa a dire di no a uno spritz, dopo una passeggiata? Il buffet che potrete trovare qui è molto variegato e siamo certi che accontenterà i gusti di tutti, anche dei vegani.

Visita al Museo del Carcere Le Nuove

Il percorso lungo Corso Vittorio Emanuele continua con la scoperta delle celle dove tantissimi uomini vennero rinchiusi per far sì che si affermasse l’Italia libera e democratica. Il Museo del Carcere Le Nuove sarà un’occasione per conoscere gli eventi criminali e le storie di fine Ottocento, della Prima Guerra Mondiale, del Biennio Rosso, delle lotte antifasciste, delle persecuzioni razziali, della Resistenza e le rivolte, dell’ultima esecuzione capitale in Italia, degli del terrorismo con l’uccisione di quattro Agenti, la testimonianza dei valori universali nelle celle dei condannati a morte.

Sushi al ristorante giapponese Hokkaido

Si è fatta ora di cena. E allora sushi! Il ristorante giapponese Hokkaido, saprà toglierti le voglie! Qui potrai gustarti un ramen, tutti gli uramaki che vuoi o una croccante tempura! Potrai scegliere anche la formula All You Can Eat.

E tu, hai già percorso Corso Vittorio Emanuele?
Se hai altri suggerimenti, facci sapere!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *