Se Miscusi arriva a Torino

Noi siamo già da Miscusi

Il carboidrato unisce e rende felici; lo dice la scienza e Miscusi, che come noi sostiene il progresso giorno per giorno, ha deciso di portare questa felicità anche nella bella Torino!

Memorizziamo su Google Maps i luoghi templio per venerare cotanta bontà (anche in terra lombarda perché non si sa mai) ed eccoci pronte.

Ci é giunta voce che dopo Milano e Bergamo, da qualche mesetto anche i torinesi possano peregrinare verso la felicità tanto ricercata e abbiamo scoperto che il cammino non è per niente arduo e insiduoso come si crede, anzi.

Ci si trova in una delle più apprezzate piazze torinesi, soprannominata Piazza Carlina dai locals (per il resto del mondo Piazza Carlo Emanuele II) e dopo essere riuscite a distogliere lo sguardo dalle bellezze architettoniche tutt’attorno, ci si concentra sull’appetito crescente, lo stomaco che brontola e  i profumi che sanno di casa (nonché la voglia di un po’ di sana aria condizionata).

I tavoli sono con vista pastificio, giusto per togliere dalla mente qualsiasi dubbio che la pasta che si sta per addentare non sia fresca.

L’atmosfera è accogliente, con piantine di basilico come centrotavola e personale giovane e frizzante.

 Il pastificio Miscusi

Ma la particolarità di questo posto non è il vino della casa, non sono i dolci della nonna e non è neanche l’attenzione a scegliere solo eccellenze italiane come ingredienti delle loro ricette (dettagli comunque non trascurabili), bensì il fatto che ci si possa comporre il piatto a proprio gusto e piacimento! 

Avevate mai visto prima d’ora un menù in cui poter scegliere il formato di pasta e il condimento da associare?! Ecco, noi no e da qui il nostro forte entusiasmo! 😀

Detto ciò, non mancano ovviamente i piatti speciali, che sono il suggerimento che ci sentiamo di consigliare a gran voce, perché un pacchero tricolore non si rifiuta mai!

Un’altra cucina che fa la differenza è quindi approdata a Torino!

Ora però vi salutiamo, che l’acqua bolle! 😉

Se volete approfondire l’argomento potete visitare il sito ufficiale della grande famiglia di Miscusi, a vostro rischio e pericolo 😛

 

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *