Il Giro d'Italia 2021 parte da Torino

e il Piemonte diventa zona rosa

Sabato 8 Maggio 2021 tutti pronti che il Giro d’Italia riparte e lo fa dalla nostra bella Torino finalmente, dopo 10 anni, in vista del 160 anni dell’Unità d’Italia.

La 104° edizione del giro ha scelto il Piemonte per ben 5 tappe sulle 21 totali: la prima è ovviamente il capoluogo!

Si parte dalla già agghindata di rosa Piazza Castello, per pedalare lungo il centro città e il precollina, oltre che lungo le sponde del Po, il borgo medievale con arrivo in corso Moncalieri (quasi piazza Gran Madre) per un totale di circa 9 kilometri di vie torinesi sotto forma di cronoprologo individuale.

La viabilità in città subisce quindi inevitabilmente qualche variazione, ma senza intaccare gli umori dei torinesi meno sportivi, perché quest’anno la voglia di ottimismo e rinascita è tanta e mai come in quest’annata la corsa rosa ha quel sapore di “ripartenza”.

Le altre tappe piemontesi:

La 2° tappa, domenica 9 Maggio, ha una partenza tutta sabauda, dalla suggestiva Palazzina di Caccia di Stupinigi, destinazione Novara. Si sconfina sulla provincia di Cuneo (passando anche per il Castello di Racconigi), rientrando poi sulle province di Torino e Asti. Non manca neanche la provincia di Vercelli, per un totale di 179 kilometri.

Aria di Piemonte anche per il 3° giorno di Giro; Lunedì 10 Maggio infatti si parte da Biella e l’arrivo è previsto a Canale. Qui iniziano le difficoltà. Salite, salite e ancora salite.. Perché alla pianura del vercellese si susseguono poi le colline del cuneese e dell’astigiano.

Si torna a pedalare sul territorio piemontese per la 19esima tappa; il panorama stavolta prevede montagne e in particolare l’obiettivo è arrivare in cima all’Alpe di Mera (in Valsesia).

Ancora Piemonte durante la 20esima tappa perché quel giorno si parte da Verbania.

Ma in tutte le tappe del Giro non bisogna abbassare la guardia; non dimentichiamolo! Meglio essere prudenti e continuare a rispettare le norme anti covid; ricordiamo quindi di mantenere la distanza di sicurezza, evitare gli assembramenti e indossare sempre le mascherine.

Quando pedalare stuzzica l’appetito

Difficile non pensare al cibo quando si pratica tutto questo sport.

Il languorino risulta davvero inevitabile, ma per fortuna che ci hanno pensato 6 ristoratori del centro di Torino.

CasaGoffi, Cubique, Scannabue, Gaudenzio, Miyabi e Oh Crispa sono i locali che hanno pensato a un menu tutto rosa e offrono piatti speciali, dedicati proprio al Giro d’Italia; tutto rigorosamente piemontese, in chiave rivisitata street food, pizza o tapa, per mostrare al resto d’Italia quanto questo territorio non abbia nulla da invidiare neanche quando si tratta di cucina, grazie anche alla materia prima che non delude mai, dal vino al peperone 🙂

Ah, ovviamente é possibile usufruire di questi piatti anche in versione take away.

E anche il menù di questo weekend è sistemato.

 

 

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *