Il quartiere

Cominciamo dal nome: perché la Crocetta si chiama così?

Perché la zona si è sviluppata intorno all’omonima chiesa della Crocetta, che a sua volta deve il nome ai monaci, i padri trinitari, il cui simbolo era, appunto, una piccola croce.
In questo quartiere potrete incontrare eleganti edifici in stile liberty, eclettico e neogotico: dunque naso all’insù e macchina fotografica o smartphone pronti allo scatto.

Il mercato della Crocetta

Largo Cassini, lunedì-venerdì 8-13,45 sabato 8-18,45 e ogni seconda domenica del mese
Noi torinesi lo adoriamo! E’ una delle attività che caratterizza di più il nostro quartiere. Infatti è nato agli inizi del ‘900, quindi praticamente esiste da sempre. Cosa potete trovare? Come in ogni mercato rionale che si rispetti, un po’ di tutto: abiti, accessori e interessanti pezzi vintage, oltre a diversi banchi con prodotti alimentari.
Guardate bene tra le sue bancarelle, perché scoverete occasioni molto interessanti, per pochi euro. E scoprirete anche capi anche molto chic; così potrete togliervi la voglia del modello firmato, pagandolo un prezzo meno proibitivo.
Insomma, è una tappa da non perdere, da lunedì a sabato (e qualche domenica).

I negozi

Siamo dell’idea che un po’ di sano shopping faccia bene sia all’umore che al guardaroba. E Corso De Gasperi ve lo dimostrerà, con i tanti negozi, boutique e piccole botteghe di cui è costellato.
Cosa potete trovare? Molti negozi dei marchi più diffusi, dove fare acquisti veloci, ma anche boutique e qualche negozio biologico.
A proposito, se siete un po’ bio-addicted, ecco un posto da conoscere: Bottega e Natura, in via Colombo 33, che, oltre ad offrire alimenti biologici, per celiaci e vegani, ha un bell’assortimento di prodotti cosmetici.

Il parco pubblico

In Corso Montevecchio, a 10 minuti a piedi da noi, trovate i Giardini del Fante. Noi amiamo molto questo parco, bello in tutte le stagioni, dalla primavera, con le fioriture rosa, all’autunno con le sue tinte rosso fuoco, che scaldano il cuore, tanto da farla sembrare la stagione più mite.

Se poi viaggiate con i bambini, oltre al verde e ai bei palazzi liberty che lo circondano, ci sono 3 aree dedicate a loro: una per i più piccoli, una per quelli un po’ più grandi e una per i ragazzi.

L’uscita del parco coincide con l’inizio di Corso Vittorio Emanuele e dei suoi portici, che vi accompagneranno, con una piacevole passeggiata, al centro della città.